Restiamo in contatto: iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

FAQ - Frequently Asked Questions

Le gorgiere Vipuntozero

Qual è la differenza tra una gorgiera a 3 cravatte ed una gorgiera a 2 cravatte?

Qual è la differenza tra una gorgiera a 2 cravatte ed una a 3 cravatte? La gorgiera a 2 cravatte è più bassa e quindi meno vistosa e più adatta a colli non molto lunghi. Risulta più portabile non solo perchè ha un impatto estetico minore, ma anche perchè si appoggia maggiormente sulla parte bassa del collo. Quella a 3 cravatte, essendo decisamente più alta ed avendo un'arricciatura più vistosa, risulta più importante, prende tutta la lunghezza del collo e non è adatta a chi non ama sentire il collo costretto (ad esempio chi non ama portare il dolcevita probabilmente non sceglierà una gorgiera a 3 cravatte). Una precisazione importante va fatta anche in merito alla tipologia di cravatte utilizzate: se le gorgiere sono realizzate con cravatte basse (anni '60 o '80), risultano molto meno voluminose anche se si tratta di una gorgiera a 3 cravatte; viceversa se realizzata con cravatte alte (anni '70 o '90), anche una gorgiera a 2 cravatte può risultate importante.

L'unica differenza è il numero di cravatte? Le gorgiere a 2 cravatte sono tutte uguali?

L'unica differenza è il numero di cravatte? Le gorgiere a 2 cravatte sono tutte uguali? Una precisazione importante va fatta anche in merito alla tipologia di cravatte utilizzate: se le gorgiere sono realizzate con cravatte basse (anni '60 o '80), risultano molto meno voluminose anche se si tratta di una gorgiera a 3 cravatte; viceversa se realizzata con cravatte alte (anni '70 o '90), anche una gorgiera a 2 cravatte può risultate importante.

Cosa si intende per vestibilità?

Come faccio a capire le misure di una gorgiera? Nel campo “vestibilità” presente nella scheda tecnica di ogni gorgiera viene indicata la misura “da bottone a bottone”, che rappresenta la misura massima della circonferenza che avvolge il collo. Questa misura rappresenta quindi la circonferenza massima supportata dalla gorgiera. Supponiamo ad esempio una vestibilità di 52cm: significa che la gorgiera in questione è adatta a colli fino a 50 cm (tenendo conto che non sia troppo stretta). Nel caso di un collo proprio di 50 cm calzerà piuttosto fasciante, mentre nel caso di colli di misura inferiore la gorgiera vestirà più morbida. Va considerato che nel caso di vestibilità morbida, i due lembi della gorgiera tenderanno a trovarsi più in basso, e la gorgiera risulterà semplicemente meno accollata. N.B. Tenuto presente che i bottoni non sono incollati ma cuciti, all'occorrenza potrai spostarli con un agio massimo di 2 cm.
È possibile avere una gorgiera molto chiara o sui toni del bianco? È senz’altro possibile e posso realizzarla su richiesta (Creiamola insieme!), ma presenta un inconveniente: essendo a contatto con collo e viso, che sono spesso coperti dal make-up, il rischio è che la gorgiera si sporchi e si macchi molto rapidamente. Ma per occasioni speciali, sarebbe un accessorio molto elegante!
Come si lava una gorgiera realizzata con le cravatte? La gorgiera, essendo realizzata con cravatte integre (che quindi conservano tutta l'imbottitura originale), deve essere lavata rigorosamente a secco.


Le fasce per capelli Vipuntozero

Cosa significa "Taglia unica"? Le fasce per capelli Vipuntozero si possono regolare in modo molto semplice (si veda la domanda successiva "Come si indossa una fascia Vipuntozero?"). Ogni fascia pertanto è adatta a qualsiasi tipo di testa.

Come si indossa una fascia Vipuntozero?

Come si indossa una fascia Vipuntozero? Per indossare una fascia per capelli bisogna afferrare la fascia piegandola in due, con una mano tenere l'anello e con l'altra le due punte libere. Passare la fascia dietro la testa (eventualmente sotto ai capelli), infilare quindi la punta libera più grande dentro l'anello e stringere fino a trovare la misura desiderata. Infine, annodare tra loro le due punte formando un fiocco.